Il vino parla ai 5 sensi

Il vino parla ai 5 sensi

 La Vista d’un bianco è fluido, aureo splendore di sole, nei passiti, di tramontante bagliore, d’un rosato, glicerinoso turgore d’incarnato tenue in rossore, d’un rosso il profondersi viola del suo bluaceo notturno stellato…
L’Olfatto del vino è l’intensità, l’aereo ed energico fulgore delle più floreali e fonde fruttosità in profumo donate dalla natura…
Il Gusto del vino è la potenza glicerinosa del suo omoroso sapore, il persistente effondersi del suo aroma sontuoso, balsamico, dall’or focosa or suadente eco…
L’Udito del vino è il frizzante gorgogliare del suo spumoso, brioso, perlante, ascendere e pulsare…
Il Tatto del vino è densa, morbida polposità: alchemica essenza, linfaceamente corposa…
Così il vino la sua uva costitutiva, per i sensi, alla mente, in essenza rirende, e il calore e l’energia della luminosa stella che sì dolce la matura…
Il vino, della terra e dell’omo, più alto, più vero spirto e respiro.
Luca Maroni

Share
 

No comments so far.

Lascia un commento

Your email address will not be published. Website Field Is Optional

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.