Il vino parla ai 5 sensi

Il vino parla ai 5 sensi

 La Vista d’un bianco è fluido, aureo splendore di sole, nei passiti, di tramontante bagliore, d’un rosato, glicerinoso turgore d’incarnato tenue in rossore, d’un rosso il profondersi viola del suo bluaceo notturno stellato…
L’Olfatto del vino è l’intensità, l’aereo ed energico fulgore delle più floreali e fonde fruttosità in profumo donate dalla natura…
Il Gusto del vino è la potenza glicerinosa del suo omoroso sapore, il persistente effondersi del suo aroma sontuoso, balsamico, dall’or focosa or suadente eco…
L’Udito del vino è il frizzante gorgogliare del suo spumoso, brioso, perlante, ascendere e pulsare…
Il Tatto del vino è densa, morbida polposità: alchemica essenza, linfaceamente corposa…
Così il vino la sua uva costitutiva, per i sensi, alla mente, in essenza rirende, e il calore e l’energia della luminosa stella che sì dolce la matura…
Il vino, della terra e dell’omo, più alto, più vero spirto e respiro.
Luca Maroni

Share
 

No comments so far.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Website Field Is Optional

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.