Archive for febbraio, 2013

Cosa sono i Bibanesi? Per chi lavora nel mondo del vino o frequenta l’ambiente enoico, i Bibanesi vogliono dire inevitabilmente “i migliori compagni di degustazione”.

Difficile dare una definizione univoca a questi stuzzicanti, gustosi prodotti che da anni ormai accompagnano le degustazioni, mantenendo assieme ad un carattere discreto e poco invasivo, una croccantezza ed un’appetibilità peculiare.

Sostitutivi del pane, modellati e stirati a mano ed ottenuti con olio extra vergine di oliva 100% italiano, questi panetti/grissini riposano per oltre 18 ore in modo da ottenere una completa lievitazione, caratteristica di un metodo tradizionale di produrre pane.

E’ infatti da un’antica tradizione nel campo della panificazione veneta che nascono i Bibanesi, prodotti senza l’uso di conservanti alimentari, additivi chimici, emulsionanti, miglioratori per panificazione. L’assenza di tali componenti (pur consentiti dalle normative vigenti), unitamente alla ricchezza degli ingredienti utilizzati, offre la misura della genuinità di prodotti alimentari artigianali come i Bibanesi.

Il processo produttivo ha alla base una severa selezione di tutte le materie prime e degli ingredienti, che avviene in una prospettiva di rigorosa comparazione delle qualità e delle caratteristiche proprie di ogni singolo ingrediente, necessariamente certificato.

I Bibanesi il prossimo 16 e 17 Marzo, accompagneranno anche il pubblico del Sensofwine nel percorso di degustazione dei migliori vini e cibi dell’Emilia Romagna presso il Palazzo del Governatore di Parma.

 bibanesi

www.bibanesi.com

C’era una volta una passione: quella di Gianbattista Banchini per la cioccolata. E’ una storia che comincia da lontano e che come tutte le storie, ad un certo punto, subisce un arresto: i bombardamenti del ’44 distruggono infatti il Palazzo sede della Fabbrica del Cioccolato di Enrico, nipote del fondatore Gianbattista e nonostante il “trasloco” nella sede vicina, nel 1957 Parma si ritrova orfana dei suoi profumi.

Circa sessantanni dopo, con la riscoperta del ricettario manoscritto degli ultimi titolari della fabbrica, Giacomo ed Alberto decidono di riavviare la ditta del bisnonno Enrico.

Da qualche anno, ma con una forte tradizione familiare alle spalle ed una estrema cura nella lavorazione artigianale, i Fratelli Banchini, entrambi poco meno che trentenni, producono cioccolato tornando ad inebriare le strade di Parma con la loro produzione.

Dai formati dal packaging e dalla lavorazione tradizionale con accurata selezione delle materie prime che hanno fatto la storia della azienda parmense (Principe, Principino) alla produzione delle “Parmellate”, marmellate di Parma, prodotte con cottura sottovuoto per un risultato straordinario in termini di densità e spalmabilità, senza alcuna aggiunta di pectina.

Nelle giornate di Sabato 16 e Domenica 17 Marzo durante il Sensofwine Parma, i Fratelli Banchini ci delizieranno con la loro produzione e coloro che assisteranno alla serata di premiazione di Venerdì 15 presso il Teatro Regio, verranno omaggiati anche di un piccolo cadeau di gustoso cioccolato.

 

www.cioccolatobanchini.it

 

dettaglio-Parmellata-1024x680

 

 

 

Non ha nulla da invidiare alla locale piadina, potendo vantare, tra le altre peculiarità, una tradizione di quattro generazioni di fornai ed oltre 100 anni di storia.

La Pizza Croccantina di Roberto Pieri sarà, anche durante l’edizione parmense del Sensofwine,  il gustoso accompagnamento delle degustazioni dell’evento enogastronomico che si terrà dal 15 al 17 Marzo presso il Palazzo del Governatore di Parma.

Ottenuta da farine non geneticamente modificate, la Pizza Croccantina ha forma ovale brevettata di circa 100 grammi, ma viene prodotta come snack anche in schegge in confezioni da 200 grammi circa.

Può accompagnare ogni alimento conservando la sua fragranza ed un gusto caratteristici che tendono a non coprire, quanto piuttosto ad esaltare i cibi.

Già prodotta nella versione agli aromi Rosmarino e Peperoncino, oltre che nella versione Naturale ed al Pomodoro, l ‘ultima nata in casa Croccantina, ma che già gode di fama internazionale, è invece la linea certificata 100% da agricoltura biologica: ciò vuol dire che tutte le materie prime usate nella produzione provengono da fornitori a loro volta certificati.

Con queste caratteristiche, siamo pronti a scommettere che anche Parma si innamorerà di Pizza Croccantina.

www.pizzacroccantina.it

 

croccantina

Eletta al sesto posto nell’ultima classifica sulla “Qualità della vita” stilata annualmente da Il Sole 24 ore, Parma è la seconda città della regione Emilia Romagna per numero di abitanti.

Scriveva Guido Piovene nel 1975, nel suo “Viaggio in Italia”: “A Parma si è golosi come in tutta l’Emilia, ma ci si vanta d’essere più raffinati, di svolgere, direi gli stessi temi con maggiore capriccio. Si entra qui nella terra dell’Italia dove il cibarsi è un aspetto della cultura, e quasi dell’erudizione  […] “.

Un aspetto, certamente coadiuvato dalla conformazione del territorio: Parma sorge a 52 metri sul livello del mare, lungo le rive del torrente omonimo che l’attraversa, al centro di una ampia e fertile pianura delimitata a Nord dal corso del Po e a Sud dagli Appennini.

Il resto, si fa per dire, lo ha fatto l’uomo immettendo in questo straordinario territorio colture e metodi di allevamento. Parma è la città del Prosciutto, del Parmigiano, del Culatello, del Salame felino, della Malvasia e del Lambrusco. Ex città-ducato ricca di abbazie e monasteri, castelli medioevali, stabilimenti termali in stile Liberty, percorsi di antichi pellegrini, navigazioni sul Po, parchi protetti e curiosi musei dedicati anche al cibo.

E non poteva che essere questa terra di musica per i verdiani natali e di violette, ad ospitare, con il patrocinio del Comune di Parma, la seconda tappa dell’anno di Sensofwine, evento e vetrina privilegiata per i prodotti enogastronomici della regione Emilia Romagna.

Sensofwine Parma

15 – 17 Marzo 2013

Palazzo del Governatore,

Piazza Garibaldi