All posts in I Migliori Vini – Roma

medici senza frontiere e luca maroni

Ogni anno I MIGLIORI VINI ITALIANI ospita una o più realtà che operano nel sociale. In
questa edizione abbiamo scelto di “appoggiare” Medici senza Frontiere, l’organizzazione umanitaria composta da 23 sezioni nazionali indipendenti riunite sotto un unico statuto che fornisce assistenza medica in oltre 65 Paesi; fondata a Parigi nel 1971 da un gruppo di medici e giornalisti, è oggi la più grande organizzazione umanitaria indipendente di soccorso medico.
Ogni giorno sono più di 25.000 gli operatori umanitari impegnati nell’assistenza alle popolazioni coinvolte in vari contesti di crisi, fornendo supporto medico dove c’è più bisogno senza distinzioni di razza, religione o credo politico.
Le attività di Medici senza Frontiere sono diverse tutte estremamente delicate, perché spesso realizzate in contesti di guerra.
Medici senza Frontiere fornisce assistenza medica d’emergenza alle popolazioni colpite da guerre, epidemie, malnutrizione o catastrofi naturali. Cura le persone vittime di discriminazioni o escluse dall’assistenza sanitaria. Denunciano violenze, atrocità e negligenze di cui siamo testimoni per ristabilire il rispetto degli esseri umani e dei loro diritti.
Dal 1999 fornisce assistenza sanitaria agli stranieri regolari e irregolari che si trovano in Italia garantendo loro l’accesso alle cure e assistendo coloro che sbarcano sulle nostre coste. Un loro obiettivo è consentire alle popolazioni povere l’accesso ai Farmaci Essenziali, garantire cioè le cure anche a chi non può permettersi di pagare le medicine. Nel 1999 MSF ha ricevuto il Premio Nobel per la Pace in riconoscimento del suo “lavoro umanitario pioneristico realizzato in vari continenti”.

Gli ultimi mesi sono stati molto impegnativi dal punto di vista delle sfide medico-umanitarie che li hanno visti attivi sul terreno. Dall’Afghanistan alla Siria, all’emergenza Ebola, non ancora risolta e che ha flagellato l’Africa Occidentale, al conflitto in Ucraina dove la situazione sanitaria è ormai al collasso, fino al dimenticato conflitto in Yemen ed ai soccorsi per terra e per mare verso le popolazioni in fuga dalle guerre, per citarne solo alcuni. Da Venerdì 3 Novembre a Domenica 5 Novembre venite a scoprire quanto fondamentale possa essere il loro lavoro presso Le Mura del Valadier di Frascati. Vi aspettano!

msf41590_0

bambini felici

Ludoteca a cura di Pinguini e Paperette di Silvia Caputo dedicato ai bambini dai 5 anni in su dove – divertendosi – i più piccini si potranno misurare con attività e giochi legati alla vigna, all’uva e alle preparazioni alimentari.

b52c3d_9c659c4c59a043519075a8f5c9a808d7L’ingresso alla ludoteca sarà consentito dalle ore 16.30 alle ore 19.30 di sabato 18 e domenica 19 al costo di euro 5 e fino ad esaurimento posti disponibili.

castagnino.155x504Sabato 18

Realizzazione di grappoli d’uva in pannolenci

Simulazione della pigiatura dell’uva

Creazione di una etichetta da apporre sulla bottiglia di vino

Merenda con succo pane olio e sale

Domenica 19

Realizzazione di grappoli d’uva con tappi di sughero

Simulazione della pigiatura dell’uva

Creazione di cartellone grafico a tema

Merenda con succo pane olio e sale

Pinguini e Paperette

06

I musicisti del Quintessenza Brass sono tutti professori che hanno collaborato con le più importanti istituzioni musicali (tra cui l’accademia di Santa Cecilia di Roma e il Teatro alla Scala di Milano) esibendosi in tutto il mondo sotto la direzione di illustri direttori come Muti, Barenboim, Mehta, Maazel, Pappano, Morricone.
Il Quintetto si è esibito per importanti società di concerti in Italia e all’estero, e il vasto repertorio, spazia dal Barocco al Classico, fino ad arrivare agli autori Jazz, non tralasciando i compositori che hanno scritto musica originale per questa formazione.
Sono stati premiati, inoltre, con il “Forder preis” al XIII Concorso Internazionale per Ensemble di Ottoni tenutosi a Passau (Germania).
“Aria” è il lavoro discografico del Quintetto, recensito ultimamente da Radio Vaticana; il disco vede la partecipazione straordinaria,in qualità di ospite solista, del trombettista Fabrizio Bosso.
Ospiti musicali a “I Migliori Vini Italiani” di Luca Maroni, proporranno una serie di brani che andranno ad abbracciare il “senso” del grande evento: eseguiranno interventi musicali a tema:  Vini Bianchi il sapore indirizzerà al Jazz delle grandi Orchestre moderne, Vini Rossi daranno spazio alla musica classica Barocco-Rinascimentale (elemento di cultura e diletto delle classi alte e medie del Rinascimento) e per Bollicine/Dolci/Rosè, si gusterà la musica dei brindisi, da Verdi a Strauss.

05

est-est-est_-banner-FB

 

EstEstEst! è un gruppo romano di musica etnica che propone un repertorio vasto ed eterogeneo, frutto dello studio e della sintesi di linguaggi diversi, con particolare attenzione alla cultura musicale balcanica e Klezmer. Alle allegre danze dell’est vengono alternate melodie lente e suggestive, il tutto miscelato con una sezione ritmica moderna e rigorosamente live. Il connubio fra l’approccio tradizionale ed il sincretismo stilistico garantisce uno spettacolo vivace e coinvolgente.

est-est-est-balkan-popular-sound

Backstage Est Est Est!

In meno di due anni di attività, il gruppo si è esibito in festival e palchi nazionali (Capodanno Balkan 2014 presso “Locanda Atlantide Roma”, Festival “Musica da gradino”, “I-Fest”, “Karavan”) e internazionali (Festival Antirazzista di Rethymnou – isola di Creta, Festival Alexian & International Friends, “International Balkan Gipsy Rave”) e vanta collaborazioni con artisti del calibro di Alexian Santino Spinelli, Dimitris Kotsiouros (Evì Evàn Rebetiko), Shantel, Radical Gipsy, Mondo Cane, lo scrittore Erri De Luca, Poeti der Trullo.
Attualmente è impegnato nella realizzazione del nuovo album “RĂSPICAT!”, con l’etichetta londinese “2F”.
francesca grossoIl gruppo è composto da:

Mirko Ceccaroli: voce e fisarmonica
Eleonora Graziosi: clarinetto
Emanuele De simone: mandolino e chitarra
Valerio Mileto: chitarra e basso elettrico
Luca Monaldi: batteria e percussioni

Per la serata di inaugurazione il sound degli Est Est Est! si unisce alle note del Flauto di Francesca Grosso, musicista eclettica e pittrice. Francesca affianca all’attività di insegnamento un’attività concertistica che spazia su più generi e uno studio-ricerca musicale volto all’ampliamento delle possibilità espressive della musica attraverso l’unione tra le arti. È il Flauto Contrabasso dell’orchestra I flauti di Toscanini diretta da Paolo Totti con cui ha inciso due dischi esibendosi in tourné in Italia e all’estero e accompagnando in sedi prestigiose solisti importanti come Guy Touvron, Emmanuel Rossfelder, Nicola Mazzanti, Peter Lukas Graf, Salvatore Vella, Raffaele Bifulco. E’ Flauto Basso del nuovo quartetto di flauti Skyron flute ensemble.