All posts in Vino e arte

POLINELLI-MAGLI

Non è un caso ma una scelta precisa: del resto nell’antichità Euterpe era la musa della Musica ma anche della Poesia.

Per questo, la musica del Jazz Duo Andrea Polinelli e Antonio Magli sarà anche cornice sonora delle letture selezionate da “Di Terra e di Parole”, l’Associazione Culturale che opera a Frascati e che promuove fra le persone e in ogni contesto cultura, creatività, storie del territorio, senza mai dimenticare il confronto fra grande e piccola storia e i linguaggi di oggi e della tradizione.

Ricchissima e assai originale la selezione degli autori operata per le letture che punteggeranno il programma della manifestazione: Andrea Zanzotto, fra i poeti più significativi della seconda metà del Novecento, per la serata di apertura del 3 novembre – lettura a cura di Michele La Ginestra;  Lamberto Santilli, poeta frascatano, particolarmente attivo nel secondo dopoguerra, e  Giorgio Caproni, grande intellettuale italiano, per il 4 novembre; Basilio Ventura, sensibilissimo cantore del territorio di Frascati, per il 5 novembre. Letture del 4 e 5 novembre a cura di Maria Paola Spurio.

I poeti sono stati scelti perché nativi del luogo, oppure perché autori di liriche nelle quali si mescolano lingua popolare e lingua colta. In tutti, è presente e prepotente l’attaccamento sofferto e appassionato alla realtà quotidiana, sublime matrice di pena, di sollievo e di una suggestiva epica casalinga. (cit.)

associazione-di-terra-e-di-parole

 

I MIGLIORI VINI ITALIANI – Frascati dal 3 al 5 Novembre, presso Le Mura del Valadier – Via Regina Margherita, 23 (Belvedere di Frascati)

http://www.imiglioriviniitaliani.com/lm/eventofrascati2017/

 

 

 

 

 

pio rocchi i migliori vini italiani

1286198411bSulla sua carta d’identità c’è scritto che è nato a Roma cinquantasette anni fa ma le sue radici in realtà sono nella Tuscia. A Tuscania dove vive, la sua residenza/crogiolo è su quei fondi di cui era proprietaria sua mamma Maria Concetta, si erge la sua azienda biologica attiva dal 1990.

È stato il primo ad impiantare un’impresa del genere nella provincia di Viterbo e tra i primi in Italia. Lo ricorda così: ” Nel 1990 ho cominciato a produrre il Vino d’Artista. E dal 1991 ogni anno ho posto sulle bottiglie le riproduzioni delle opere più significative dell’anno della vendemmia…un’intera collezione che ha seguito lo sviluppo della mia arte nel tempo. Il Vino d’Artista è stato acquistato in California, in Gran Bretagna, in Germania, in Svizzera, in Belgio, nei Paesi Bassi, in Danimarca…Prosegue: La mia filosofia è sempre stata quella di accompagnare il lavoro della natura dal vigneto alla bottiglia attraverso il lavoro di cantina, affinato nel tempo senza conoscere la chimica del vino, senza mai aver fatto corsi da sommelier, ma conoscendo anno dopo anno le mie uve, il mio terreno, seguendo il mio metodo improntato alla dinamica curiosità nella vinificazione.

Maurizio Pio Rocchi rimane ed è prima di tutto un artista, ha esposto a New York, Monaco di Baviera, Copenhagen, Pechino, Brema, Varsavia, Tokio, Kioto. In Italia: a Roma, Milano, Bologna, Firenze, Como, Catania. Ha realizzato performance di musica-danza-pittura anche a Berlino, Madrid, Rotterdam, Londra, Varsavia, Basilea, Cracovia. Lavora dal 1992 sul concetto della “frattura”, una sorta di soluzione di continuità di ciò che appare di fronte ai nostri occhi. L’artista ha realizzato la sua prima performance al Palladium di Roma nel 1994 ed ha poi iniziato a collaborare con danzatrici di flamenco , per trasformare secondo il suo concetto, la immaterialità della musica nella fisicità dell’azione pittorica attraverso i loro corpi in movimento.
L’artista delle “fratture” e la danzatrice danno vita ad una esibizione fatta di danza, musica e pittura in azione, che si fondono in armonia per creare una sorta di flusso di energia continuo e coinvolgente Le sue performance hanno visto pure la Tuscia protagonista. Numerose le esibizioni pure con la danzatrice viterbese di flamenco Alessandra Ragonesi. Nel novembre scorso alle Scuderie Aldobrandini di Frascati nel corso dell’evento “I Migliori Vini Del Lazio” la performance di Maurizio Pio Rocchi con la danzatrice Vanessa Valle riunisce ancora una volta l’artista e il bioagricoltore. L’uomo e l’artista si edificano in armonia per creare una sorta di flusso di energia continua e coinvolgente. (fonte www.tusciaup.com)

Maurizio Pio Rocchi sarà protagonista di una nuova performance durante la serata di premiazione dell’evento “I Migliori Vini Italiani Piemonte, Liguria e Valle D’Aosta” che inaugurerà Venerdì 9 Giugno presso l’Hotel Principi di Piemonte e proseguirà nelle giornate di Sabato 10 e Domenica 11. Ancora una volta, musica e pittura, troveranno nelle opere di Maurizio Pio Rocchi una fusione perfetta.

 

villa incanto 1

Villa InCanto, un’esperienza completamente nuova.

IMMERSO NELLA SCENA , VIVI L’OPERA DA PROTAGONISTA

Schermata 2016-05-25 alle 15.05.30

Ad accompagnare le note del vino con quelle musicali, gli artisti di Villa InCanto con il Maestro Riccardo Serenelli, soprano Francesca Ruospo, tenori Dario Ricchizzi, Renato Cordeiro e il baritono Ferruccio Finetti presenti per tutta la durata della manifestazione, che propongono un modo nuovo di vivere l’Opera: durante i quattro giorni di evento, in brevi momenti eseguiranno capolavori della lirica all’insegna dell’emozione e del coinvolgimento del pubblico, nello stile del salotto musicale. Le degustazioni aperte al pubblico delle eccellenze enologiche concludono la serata di giovedì e proseguono durante il week end.

Celebri capolavori della lirica in toccanti rivisitazioni eseguite da cantanti affermati alcuni dei quali hanno già calcato importantissimi palcoscenici quali La Scala di Milano e L’Arena di Verona. La sapiente regia del M° Riccardo Serenelli mantiene intatta l’integrità e la grandiosità della trama grazie all’accurata scelta dei brani eseguiti, così da catturare il pubblico per circa un’ora e mezza di rappresentazione. Gli artisti accompagnati da un quintetto d’archi con pianoforte o dal solo pianoforte si esibiscono indossando ricercati costumi di scena.

Parola d’ordine “emozione”, minuziosamente ricercata in ogni istante dell’opera grazie all’abilità interpretativa degli artisti che sono guidati e preparati a varcare i limiti del puro tecnicismo per trasmettere emozioni e riversarle sul pubblico. L’interazione con il pubblico e la vicinanza degli artisti rendono lo spettacolo ancora più vero. Aneddoti e curiosità dell’opera e dei suoi aspetti musicali, raccontati anche in lingua inglese, intervallano la rappresentazione condotta sempre in forma ironica e accattivante.

Oggi Villa InCanto vanta sedi a Londra (3 location), Roma e Recanati, ha compiuto tournée in Italia, Gran Bretagna, Russia, Brasile e recentemente si è esibita presso il Museo dell’Hermitage di Amsterdam. Il format di Villa InCanto è amato dai melomani come dai giovani che trovano in esso un approccio moderno, dinamico e coinvolgente. Grandissima novità sarà la realizzazione di scenografie multimediali.Schermata 2016-05-25 alle 15.05.38

 

INFO E CONTATTI
Telefono +39 340 7476546 • +39 349 2976471
Email: info@villaincanto.eu
www.villaincanto.eu
Video showrell

06

I musicisti del Quintessenza Brass sono tutti professori che hanno collaborato con le più importanti istituzioni musicali (tra cui l’accademia di Santa Cecilia di Roma e il Teatro alla Scala di Milano) esibendosi in tutto il mondo sotto la direzione di illustri direttori come Muti, Barenboim, Mehta, Maazel, Pappano, Morricone.
Il Quintetto si è esibito per importanti società di concerti in Italia e all’estero, e il vasto repertorio, spazia dal Barocco al Classico, fino ad arrivare agli autori Jazz, non tralasciando i compositori che hanno scritto musica originale per questa formazione.
Sono stati premiati, inoltre, con il “Forder preis” al XIII Concorso Internazionale per Ensemble di Ottoni tenutosi a Passau (Germania).
“Aria” è il lavoro discografico del Quintetto, recensito ultimamente da Radio Vaticana; il disco vede la partecipazione straordinaria,in qualità di ospite solista, del trombettista Fabrizio Bosso.
Ospiti musicali a “I Migliori Vini Italiani” di Luca Maroni, proporranno una serie di brani che andranno ad abbracciare il “senso” del grande evento: eseguiranno interventi musicali a tema:  Vini Bianchi il sapore indirizzerà al Jazz delle grandi Orchestre moderne, Vini Rossi daranno spazio alla musica classica Barocco-Rinascimentale (elemento di cultura e diletto delle classi alte e medie del Rinascimento) e per Bollicine/Dolci/Rosè, si gusterà la musica dei brindisi, da Verdi a Strauss.

05